dsc_00901 (1)

 Maestro: Gabriele Grotto

 Corso: Batteria

 
 
 
 

Inizia a suonare in giovine età la batteria del padre approcciandosi liberamente alla musica, attraversando i generi più vari fin dalle prime esperienze adolescenziali: jazz, musica da balera, rock, solitarie sperimentazioni… Partecipa ai seminari di Siena jazz con Ettore Fioravanti. Dagli anni ’80 svolge un’intensa attività concertistica suonando soprattutto jazz e rythm’n’blues. Verso la fine degli anni ’90 partecipa a progetti concertistici e discografici di musica etnica e latin con gli Hotel Rif e Patrizia Laquidara, dedicandosi poi al jazz contemporaneo e alla sperimentazione, facendo interagire la batteria con le più diverse forme espressive: danza, teatro, video, poesia, readings, performance, musica live per film muti. Partecipa a produzioni teatrali (La Piccionaia, Giorgio Fabbris, Patricia Zanco, Dedalo Furioso, Pino Costalunga) e di danza contemporanea (Chiara Bortoli). Ha collaborato con scrittori e poeti (Stefano Tassinari, Enio Sartori, Wu Ming), con compositori di musica elettronica e contemporanea (Andrea Cera, Giovanni Bonato), con musicisti della scena sperimentale dove centrale è la pratica dell’improvvisazione (Damo Suzuki (Can), Roberto Dani, Gi Gasparin, Ian Lawrence Mistrorigo, DJ Mutamassik, Morgan Craft), con la cantante e musicista iraniana Farzaneh Joorabchi, con James Thompson, con Toni Pagliuca (Le Orme).